login

chi è online

Abbiamo 707 visitatori e nessun utente online

I fatti salienti del 2011

Il 2011 inizia come proseguimento naturale del 2010, senza praticamente soluzione di continuità. I più irriducibili del gruppo continuano a pedalare anche in pieno inverno, a quote relativamente basse o nell’amata Liguria, per non perdere l’allenamento e perché, in realtà, non possono farne a meno.

 

La stagione ufficiale inizia con un’escursione al vicino Monte San Giorgio, per poi aprirsi definitivamente con il classico giro dei Laghi di Ivrea e i festeggiamenti per il quarto compleanno del gruppo.

 

Nel frattempo il team lavora per preparare forse il più sentito degli eventi dell’anno: la partecipazione alla 24h di Finale Ligure. Mesi prima si preparano le iscrizioni, si seleziona il team, si organizza la logistica e, finalmente, si sfrutta l'occasione per studiare la grafica e produrre le tanto attese maglie del team. Una settimana prima della gara si va a provare il percorso (che ovviamente non sarà quello finale) e si affinano le tattiche. Il giorno prima della tanto attesa manifestazione, svoltasi nel weekend del 21 e 22 maggio, con ben due camper e un paio di auto, raggiungiamo l’altopiano delle Manie e ci prepariamo alla gara: 12 etabikers pronti a scatenarsi sui circuiti polverosi della 24h. E dopo 24 ore di gara, stanchi, sudati e sporchi ma entusiasti e felici di essere stati parte di un evento unico, la nostra soddisfazione raddoppia sapendo che ci siamo piazzati al 25-imo posto tra i team non agonistici, davanti ad altri team noti e molto agguerriti: un ottimo risultato, anche considerando che è stata la nostra prima esperienza agonistica!

Tra le gite e gli eventi nuovi dell'anno ci piace ricordare:

  • ll classico compleanno etabeta ai Laghi di Ivrea
  • Le numerose uscite in Liguria, sia a Finale che a San Bartolomeo (dove abbiamo girato ben tre volte), senza dimenticare il bel percorso di Sestri Levante che vorremmo ripetere a breve. Guida in molti casi su questi sentieri è stato il quasi local MaxGastone, che non ci stancheremo mai di ringraziare!
  • Col de Bornes: gita semplice dai bei panorami, ma con il finale da ristudiare un po'
  • Bonatti e Bertone: quest'anno il meteo non ci ha impedito come lo scorso anno di terminare il bel giro al cospetto dell'immensa catena del Monte Bianco
  • Ripetizione dei mitici giri del rif. Sogno (quest’anno senza infortuni), del Passo della Mulattiera e dell’Invergneux
  • Il ritorno al Colle della Rho, questa volta con con gruppo molto numeroso
  • Il bellissimo giro dell’Autovallonasso, probabilmente il giro più faticoso ma più bello dell’anno
  • L’esplorazione della discesa del sentiero 558 in Valle Susa, non entusiasmante
  • La gita più brutta: Alpe Martino
 
 
Come non può sfuggire guardando le fotografie delle uscite, un elemento nuovo di quest’anno è stata l’unione con altri gruppi di bikers piemontesi, a partire dal CAI Venaria, i Cucuzzoli (o parte di essi), il CAI di Novi, etc. Un fatto questo che ci porterà nel nuovo anno ad intensificare le collaborazioni esterne e quindi la qualità delle uscite ed ad allargare maggiormente il cerchio degli amici bikers con cui condividere esperienze nuove legate alla nostra comune passione.
 
Tra le note un po’ negative occorre ricordare che il nuovo membro Poldo, nonostante la grande volontà di far parte del gruppo, non ha partecipato a neppure un’uscita ufficiale e per questo molto probabilmente la sua eta-esperienza non proseguirà oltre. A questo si aggiunge il fatto che, nonostante le premesse, il gruppo non è riuscito a organizzare uscite di più giorni: l’augurio è che si possa riproporre l’iniziativa con qualche successo in più nel 2012.
 
Vedremo cosa ci riserva il 2012: a inizio stagione occorrerà rinnovare e risollevare lo spirito del gruppo e solo una volta messi in chiaro le comuni aspettative e obiettivi si potrà proseguire insieme su un cammino condiviso.
 
Un buon 2012, ricco di nuovi percorsi, nuove esperienze e tanto divertimento a tutti quindi!

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna