login

chi è online

Abbiamo 407 visitatori e nessun utente online

 

Valle dei Mandarini

Montgenevre - Lago Gignoux - Colletto Verde - Montgenevre

Difficoltà: MC+/BC+Ciclabilità salita: 98%Ciclabilità discesa: 100%


Sviluppo: 23 km Durata: 05:55:24 Dislivello: 1072 m
Quota min.: 1824 m Quota max: 2524 m Range di quota: 700 m



Volo 3d della traccia del giro:

Cartografia di riferimento: Fraternali #2 - Alta Valle Susa/Alta ValChisone - Scala 1:25000


 

Descrizione percorso:


Disclaimer:
Andare in bicicletta puo' essere pericoloso. Per questo motivo i responsabili e i contributori di questo sito, pur facendo il possibile per mantenere la massima accuratezza e affidabilita' delle informazioni, non accettano alcuna responsabilita' riguardante errori, omissioni, correttezza dei percorsi gps, indirizzi di strutture ricettive, e qualunque altra informazione contenuta in queste schede. Lo staff di etabetamtb.net non e' inoltre responsabile qualora accadessero incidenti sui percorsi suggeriti, inclusa la perdita totale o parziale di equipaggiamento o danneggiamento alla vostra bicicletta. Siate sempre consapevoli del vostro livello di allenamento per pedalare sempre in assoluta sicurezza. Lo staff di etabetamtb.net si riserva il diritto di modificare o aggiornare i contenuti delle schede dei percorsi e le relative descrizioni in qualunque momento e senza nessun preavviso. Ci scusiamo tuttavia degli inconvenienti che potremmo causare.


 

Un bel giro a cavallo di Italia e Francia che in parte ricalca il classico giro del Monte Janus e Val Gimont, ma con bella variante in discesa. Il percorso fino al Col Sauriel è il medesimo, se si eccettua l'ascesa alla vetta dello Janus.

La partenza e' situata a Monginevro, in territorio francese, poco oltre il confine provenendo da Claviere. Il nostro itinerario parte dal piazzale dove parte la seggiovia Chalmette. Azzerare il ciclocomputer. Passare a destra della seggiovia su evidente sterrato in salita, quindi svoltare a destra costeggiando il parco avventura e dopo circa un centinaio di metri, al bivio, prendere a sinistra in decisa salita (km 0.45). La strada sale ampia affrontando una serie di tornanti: mantenere sempre la via principale. Si giunge su uno spiazzo attraversato da numerosi impianti di risalita (km 3.5). Seguire sempre la strada principale che devia leggermente a sinistra. Ancora qualche chilometro in salita, su ampio sterrato, e si arriva a un bivio (km 6.8). Tralasciare la salita allo Janus e piegare a sinistra. Al bivio successivo stare sulla sinistra e dopo alcuni tornanti in salita raggiungere il Forte Gondran (km 8.4). Per rendere più panoramico il giro, con le spalle al forte prendere a destra e per ripida rampa raggiungere la fine della retrostante seggiovia. Da qui piegare a sinistra su sentiero di cresta fino a ricongiungersi dopo veloce discesa sulla sterrata sottostante (km 9.3). Svoltare a sinistra arrivando a una deviazione, in prossimita' di uno stagno, spesso asciutto. Prendere a destra e proseguire sul sentiero a mezza costa, con alcuni passaggini tecnici e numerosi saliscendi, fino al Lago Gignoux (km 14.0).
Dopo aver ripreso un po' di fiato, si lascia il lago e si affronta la ripida salita (per i piu' non pedalabile) che ci riporta temporaneamente in Italia. Subito dopo il confine (segnalato da una targa), prendere il sentierino sulla sinistra, per evitare inutili discese e risalite. Il sentiero finisce al col Sauriel (km 14.7), dove ci si ricongiunge con l'ampia sterrata. Poche centinaia di metri oltre, subito dopo un tornante (non prendere la strada a destra che si stacca dal tornante che porterebbe al Colle Bercia), tralasciare il sentiero che scende a destra in val Gimont e proseguire diritti: in breve la strada si restringe e piega a destra su stretto e aereo sentiero che porta all'attacco della parte non ciclabile (km 17.0). Alcuni minuti con bici in spalla e si raggiunge il Colletto Verde (km 17.5).
Dopo meritato riposo, scendere sul versante di Monginevro inizialmente su sfasciume e poi su bel sentiero. Al primo bivio (km 18.0) tenere la destra, al successivo (km 19.5) piegare a sinistra in lieve risalita e attraversare un ponte. Dopo alcuni metri a spinta ci si innesta su bel single track pianeggiante che sfocia (km 20.8) sulle piste del bike park di Monginevro. Noi abbiamo seguito una delle piste nere di discesa fino al punto di partenza (km 23.1).


Ultimo aggiornamento: 07.12.2012


 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna