login

chi è online

Abbiamo 124 visitatori e nessun utente online

 

La Varda

Paisey-Nancroix - Col de la Chal - Lac des Moutons - La Varda - Beaupraz

Difficoltà: MC/OCCiclabilità salita: 100%Ciclabilità discesa: 100%


Sviluppo: 19.1 km Durata: 05:00:21 Dislivello: 1173 m
Quota min.: 1453 m Quota max: 2580 m Range di quota: 1127 m



Volo 3d della traccia del giro:

Cartografia di riferimento: -


 

Descrizione percorso:


Disclaimer:
Andare in bicicletta puo' essere pericoloso. Per questo motivo i responsabili e i contributori di questo sito, pur facendo il possibile per mantenere la massima accuratezza e affidabilita' delle informazioni, non accettano alcuna responsabilita' riguardante errori, omissioni, correttezza dei percorsi gps, indirizzi di strutture ricettive, e qualunque altra informazione contenuta in queste schede. Lo staff di etabetamtb.net non e' inoltre responsabile qualora accadessero incidenti sui percorsi suggeriti, inclusa la perdita totale o parziale di equipaggiamento o danneggiamento alla vostra bicicletta. Siate sempre consapevoli del vostro livello di allenamento per pedalare sempre in assoluta sicurezza. Lo staff di etabetamtb.net si riserva il diritto di modificare o aggiornare i contenuti delle schede dei percorsi e le relative descrizioni in qualunque momento e senza nessun preavviso. Ci scusiamo tuttavia degli inconvenienti che potremmo causare.


 

Anello molto conosciuto oltralpe, tra i bikers francesi, e molto meno al di qua delle Alpi. Dai report sembrava essere un trail scorrevole e veloce, con alcuni tratti tecnici, ma si è rivelato, a parte la prima parte, molto tecnico, a tratti trialistico, ed esposto. Ma non privo di belle soddisfazioni e soprattutto di bei panorami. Qui viene presentata la salita pedalata, ma è possibile anche utilizzare gli impianti di LesArcs per salire in quota.
La prima parte della discesa si svolge in parco nazionale dove teoricamente è vietato il transito delle bici, ma abbiamo comunque visto molte tracce di pneumatici e non ci siamo fatti troppi problemi.

Lasciare l’auto presso un parcheggio a destra della strada salendo, subito dopo il campeggio Les Lanchettes, subito oltre il paese di Peisey-Nancroix (Francia - Savoia). Azzerare il ciclocomputer e tornare alcune centinaia di metri indietro sulla strada asfaltata e imboccare un sentiero a destra che ripidamente porta sulla sterrata soprastante (0.5 km). Svoltare a destra in salita e iniziare la lunga salita, sempre sterrata. Al km 5.3 tenere la destra al bivio e proseguire sempre in salita, che ora si fa più ripida. Tralasciare una malga sulla destra e proseguire senza possibilità di errore (al km 9.5 non prendere la strada a destra e proseguire diritti) fino al Col de la Chal (km 9.7). Dal colle la vista sulla Alpi italiane è superba.
Prendere quindi a destra in leggera discesa, perdendo qualche decina di metri di quota e attraversando gli arrivi degli impianti della stazione di LesArcs. Al bivio successivo (km 10.1) tenere la destra e dopo un paio di ampi tornanti (km 10.6) individuare un sentiero che si stacca sulla destra e imboccarlo. In breve esso diventa inciclabile per la pendenza e il fondo e costringe a portare o spingere la bici, conducendo a un bellissimi lago dove le fatiche sono terminate (km 11.1). La pausa è d’obbligo.
A questo punto, dopo la meritata sosta, imboccare la prosecuzione naturale del sentiero che passa sulla sinistra orografica del lago. Dopo alcuni tratti in saliscendi (ricordarsi che si è in zona di ParcoNazionale e le bici teoricamente non dovrebbero transitare), inizia il primo tratto di discesa, inizialmente un po’ ostico e tecnico, ma che poi si trasforma in un bel sentiero balcone, a tratti esposto, ma mai difficile. Esso sfocia su una ampia sterrata (km 13.2) che occorre prendere in discesa a sinistra. Si percorrono alcuni tornanti (quattro) e si raggiunge un piccolo gruppo di case e stalle (km 13.8) e da qui inizia il sentiero vero e proprio, tecnico ed esposto. Esso prosegue alternando tratti trialistici e altri più scorrevoli, fino a sfociare a Beaupraz, un piccolo centro in fondovalle (km 18.0), presso un ponte di legno sul fiume. Attraversare il ponte e prendere a destra uscendo dal paese e sfociando dopo poche centinaia di metri sulla strada asfaltata. Continuare diritti in discesa e raggiungere in breve il punto di partenza (km 19.1).

Nota: La traccia caricata è imprecisa nell'ultima parte della discesa per problemi di ricezione satellitare, ma non sono presenti bivi o deviazioni che potrebbero indurre a errori di percorso.

Aggiornamento del 26.08.2015: ci è giunta notizia che il sentiero de La Varda è stato recentemente chiuso alle bici. La notizia non è stata però verificata di persona da etabetamtb. Si raccomanda quindi di informarsi prima di effettuare il percorso al fine di non incorrere in sanzioni o altre conseguenze spiacevoli, di cui etabetamtb non si ritiene in alcun modo responsabile.


Ultimo aggiornamento: 26.08.2015


 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna