login

chi è online

Abbiamo 289 visitatori e nessun utente online

 

 

Rifugio Grand Tournalin

Pilaz - Champoluc - St.Jaques - Vallone di Nanaz - Rif. Grand Tournalin- Lago Leichien - Pilaz

Difficoltà: MC/BC+Ciclabilità salita: 90%Ciclabilità discesa: 100%


Sviluppo: 25.6 km Durata: 06:34:47 Dislivello: 1244 m
Quota min.: 1522 m Quota max: 2555 m Range di quota: 1033 m



Volo 3d della traccia del giro:

Cartografia di riferimento: -


 

Descrizione percorso:


Disclaimer:
Andare in bicicletta puo' essere pericoloso. Per questo motivo i responsabili e i contributori di questo sito, pur facendo il possibile per mantenere la massima accuratezza e affidabilita' delle informazioni, non accettano alcuna responsabilita' riguardante errori, omissioni, correttezza dei percorsi gps, indirizzi di strutture ricettive, e qualunque altra informazione contenuta in queste schede. Lo staff di etabetamtb.net non e' inoltre responsabile qualora accadessero incidenti sui percorsi suggeriti, inclusa la perdita totale o parziale di equipaggiamento o danneggiamento alla vostra bicicletta. Siate sempre consapevoli del vostro livello di allenamento per pedalare sempre in assoluta sicurezza. Lo staff di etabetamtb.net si riserva il diritto di modificare o aggiornare i contenuti delle schede dei percorsi e le relative descrizioni in qualunque momento e senza nessun preavviso. Ci scusiamo tuttavia degli inconvenienti che potremmo causare.


 

La versione del giro del Rif. Grand Tournalin e Vallone di Nanaz qui proposta non e' la versione classica, ma presenta una interessante variante in discesa, elaborata e sperimentata direttamente da etabetamtb nel giugno 2015, tutta su sentiero piuttosto tecnico ma emozionante, suddivisa in due parti inframezzate da una risalita in portage.

La partenza e' fissata dalla piccola localita' di Pilaz, piccola frazione di Antagnod sulla strada che conduce a Champoluc, Val d'Ayas. Azzerare il ciclocomputer all'altezza del piccolo parcheggio lungo la strada SR45 e dirigersi verso Champoluc in direzione NE in leggera salita su asfalto, seguendo appunto la SR45. Raggiungere e oltrepassare il capoluogo e, se si vuole evitare un po' di asfalto, prendere a sinistra (km 3.5) il ponte sul torrente Evancon e quindi, oltrepassato il corso d'acqua, svoltare a destra proseguendo su agevole sterrata, fino a sbucare nuovamente su asfalto (km 5.3). Prendere a sinistra in salita (ora piu' ripida), fino all'abitato di St. Jaques. Addentrarsi nel paese seguendo sempre la strada principale che prima della sua naturale conclusione si impenna. Al km 6.9 svoltare sul ponte a sinistra e quindi svoltare a destra, iniziando la lunga ascesa su strada, che ora si fa sterrata, verso il Rifugio Grand Tournalin. Prestare attenzione al km 8.0: non seguire il tornante a destra ma proseguire diritto. Salendo si incontra (km 9.6) la deviazione per il Ru Courtaud: tralasciarla e proseguire sempre in salita che si fa via via sempre piu' ripida, fino ad arrivare al Rifugio (km 14.9).
Dopo meritata sosta, individuare alla sinistra del rifugio (spalle al rifugio stesso) l'imbocco del sentiero 1/4/4A che con invitante serpentina porta nei prati sottostanti. Proseguire sul sentiero (con alcuni brevi tratti impegnativi) fino a riattraversare tre volte la sterrata fatta a salire e proseguendo poi in direzione del sottostante torrente. Il sentiero passa sull'altra sponda del corso d'acqua attraversando un agevole ponte e poco oltre porta al bivio con il sentiero 3F (km 17.7) da cui inizia la seconda parte di salita. Svoltare a destra e intraprendere i circa 200 mt di dislivello finali, su sentiero ripido che obbliga al portage. La salita termina in corrispondenza di un poggetto erboso (km 18.4) aggraziato da un minuscolo laghetto (Lago Leichien) che si affaccia come un balcone sull'intera Val d'Ayas offrendo una spettacolare vista sul massiccio del Monte Rosa. Aggirare il lago a sinistra e, con in faccia una splendida vista del Monte Zerbion, individuare il sentiero di discesa, anch'esso a tratti tecnico e piuttosto stretto (percorso esclusivamente da escursionisti) che sfocia dopo piu' di 300 mt di dislivello negativo su una bella sterrata (km 19.8). A questo punto si puo' proseguire la discesa proseguendo su sentiero oppure allungare un po' il giro per andare a prendere il bel Ru Courtaud e percorrerne un pezzo. Svoltare a sinistra su sterrata e in piano raggiungere l'incrocio con il Ru (km 21.2) segnalato da una evidente segnaletica esplicativa. Scendere alcuni metri a destra e imboccare a ritroso il Ru svoltando ancora a destra. Percorrerlo fino a uscire dal bosco per andare a riprendere il sentiero di discesa (km 23.4 - tabellone esplicativo). Svoltare a sinistra e velocemente si sfocia su sterrata (km 23.9). Svoltare a destra per riprendere il sentiero subito oltre svoltando ora a sinistra. Il sentiero termina nel centro della localita' Mandriou (km 24.1). Da qui svoltare a sinistra e individuare una veloce via su sentiero in mezzo ai prati che porta nella sottostante localita' Magneaz (km 24.7). Attraversare la strada principale e addentrarsi nella piccola frazione per individuare l'ultima pista di discesa, anch'essa in mezzo ai pratoni sottostanti, che porta senza possibilita' di errore fino al punto di partenza (km 25.9).


Ultimo aggiornamento: 02.07.2015


 

Commenti   

0 # thegirl 2015-07-02 09:46
Bravo Eta, bella ricerca, lo consiglio caldamente!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
+1 # paulbanks 2016-09-24 20:41
..fatto oggi
bel giro bravo! ci siam divertiti..portage a parte :D
grazie ;-)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna