login

chi è online

Abbiamo 695 visitatori e nessun utente online

 

 

Costa Tardiva

Gignod - Rif. Chaligne - Col Tardiva - Costa tardiva - Rif. Chaligne - Gignod

Difficoltà: MC/BCCiclabilità salita: 96%Ciclabilità discesa: 100%


Sviluppo: 19.1 km Durata: 06:23:21 Dislivello: 1147 m
Quota min.: 1350 m Quota max: 2413 m Range di quota: 1063 m



Volo 3d della traccia del giro:

Cartografia di riferimento:


 

Descrizione percorso:


Disclaimer:
Andare in bicicletta puo' essere pericoloso. Per questo motivo i responsabili e i contributori di questo sito, pur facendo il possibile per mantenere la massima accuratezza e affidabilita' delle informazioni, non accettano alcuna responsabilita' riguardante errori, omissioni, correttezza dei percorsi gps, indirizzi di strutture ricettive, e qualunque altra informazione contenuta in queste schede. Lo staff di etabetamtb.net non e' inoltre responsabile qualora accadessero incidenti sui percorsi suggeriti, inclusa la perdita totale o parziale di equipaggiamento o danneggiamento alla vostra bicicletta. Siate sempre consapevoli del vostro livello di allenamento per pedalare sempre in assoluta sicurezza. Lo staff di etabetamtb.net si riserva il diritto di modificare o aggiornare i contenuti delle schede dei percorsi e le relative descrizioni in qualunque momento e senza nessun preavviso. Ci scusiamo tuttavia degli inconvenienti che potremmo causare.


 

Da tempo se ne sentiva parlare e allora siamo andati a provare questo bell'anello, che prende il nome dal tratto di discesa in costa dal Col Tardiva, percorrendo un piacevolissimo sentiero reso solo un po' ostico, ma per questo molto bello per gli amanti del genere, da una serie di stretti tornanti sempre su fondo compatto e terroso. Ringraziamo l'amico Fabrizio da cui abbiamo attinto la traccia gps. L'anello si puo' impreziosire e allungare puntando direttamente alla punta Chaligne e percorrendo per intero il sentiero di cresta, a patto di trovare un buon percorso di rientro al punto di partenza.

L'anello prende avvio da Gignod, frazione Buthier. Azzerare il ciclomputer e raggiungere l'ampia strada asfaltata che sale da La Condeminaz. Iniziare l'ascesa seguendo gli ampi tornanti fino a raggiungere l'inizio dello sterrato, in corrispondenza di un tornante sinistrorso (km 2.0). Proseguire seguendo il tornante e, senza abbandonare l'ampia carrareccia sempre pedalabile, si raggiunge il Rifugio Chaligne (km 6.8), da cui si ripassera' successivamente in discesa. Continuare sull'ampia sterrata ancora per un lungo tornante fino a raggiungere l'alpeggio Tsa de Chaligne (km 10.2), posizionato in una conca proprio sotto la Punta Chaligne. Dall'alpeggio i panorami su tutta la valle sono davvero immensi, spaziando dal Combin fino al Cervino. Oltrepassare di poche decide di metri l'alpeggio e individuare una ripidissima e scoscesa ampia traccia sulla destra che occorrera' affrontare necessariamente con bici a spalla fino a raggiungere, non senza faticare, il Col Tardiva (km 10.9). Anche qui i panorami sono davvero spettacolari, e la vista spazia fino al gruppo del GranParadiso e del Bianco.
La discesa inizia prendendo il sentiero a mezza costa a destra del colle, che in breve porta, senza possibilita' di errore, fino a un evidente pannello ripetitore da cui inizia il sentiero a tornanti stretti e a tratti ripido, fino a sfociare su un'area prativa con alcune panchine in legno (km 12.4), dove il sentiero svolta nettamente a destra in breve riportando, con percorso filante e veloce, sulla sterrata fatta a salire (km 12.7). Attraversare la sterrata e continuare sul sentiero che prosegue oltre fino a giungere nuovamente al rifugio Chaligne (km 13.9), in tempo per una polenta.
Il percorso ora prosegue imboccando un poco evidente sentiero che inizia tra il rifugio e il sottostante alpeggio e che subito oltre diventa una poco ciclabile salita, fino a sbucare su una piacevole area prativa (km 14.5). Prendere da qui il sentiero superflow che diparte a sinistra e seguirlo senza possibilita' di errore fino a sfociare su ampia carrareccia (km 15.2). Il sentiero prosegue al di la' della sterrata fino a incontrarla nuovamente poco sotto (km 15.5). Seguire ora la sterrata fino al primo tornante nei pressi del quale il sentiero riprende a scorrere a destra (km 15.8) e, dopo un ulteriore attraversamento, termina definitivamente e nuovamente sulla sterrata (km 16.5). Seguire la stessa per tre evidenti tornanti: subito dopo il terzo tornante, individuare a sinistra un bel sentiero (km 17.8) molto veloce e dal fondo compatto che sfocia direttamente su strada asfaltata (km 18.5). Svoltare a sinistra in leggera salita, raggiungendo in breve il villaggio di Buthier e quindi il punto di partenza (km 19.4).


Ultimo aggiornamento: 02.09.2016


 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna