login

chi è online

Abbiamo 85 visitatori e nessun utente online

 

Colle Invergneux

Cogne - Lillaz - Cret - Tsavanis - Colle Invergneux - Grauson - Gimillan - Cogne

Difficoltà: MC/BC+Ciclabilità salita: 90%Ciclabilità discesa: 100%


Sviluppo: 34 km Durata: 09:27:47 Dislivello: 1636 m
Quota min.: 1520 m Quota max: 2913 m Range di quota: 1393 m



Volo 3d della traccia del giro:

Cartografia di riferimento: -


 

Descrizione percorso:


Disclaimer:
Andare in bicicletta puo' essere pericoloso. Per questo motivo i responsabili e i contributori di questo sito, pur facendo il possibile per mantenere la massima accuratezza e affidabilita' delle informazioni, non accettano alcuna responsabilita' riguardante errori, omissioni, correttezza dei percorsi gps, indirizzi di strutture ricettive, e qualunque altra informazione contenuta in queste schede. Lo staff di etabetamtb.net non e' inoltre responsabile qualora accadessero incidenti sui percorsi suggeriti, inclusa la perdita totale o parziale di equipaggiamento o danneggiamento alla vostra bicicletta. Siate sempre consapevoli del vostro livello di allenamento per pedalare sempre in assoluta sicurezza. Lo staff di etabetamtb.net si riserva il diritto di modificare o aggiornare i contenuti delle schede dei percorsi e le relative descrizioni in qualunque momento e senza nessun preavviso. Ci scusiamo tuttavia degli inconvenienti che potremmo causare.


 

Un anello fantastico in Valle d'Aosta, che arriva a toccare una delle quote piu' elevate raggiungibili in bicicletta: i 2900 mt del Colle dell'Invergneux. Ringraziamo il sito web del team i Cucuzzoli per la traccia GPS e la descrizione del percorso.

Il giro prende avvio dal parcheggio nei pressi del cimitero di Cogne, dove si azzera il ciclo computer. Dirigersi verso il centro del paese, nella cui piazza principale è possibile rifornirsi di acqua. Quindi dirigersi verso Lillaz, raggiungibile su strada asfaltata in leggera salita. In alternativa, viene qui proposta una bellissima sterrata, inizialmente molto ripida, ma ciclabile, che transita sul bellissimo pianoro di Sylvenoire: dal centro di Cogne imboccare sulla destra la strada verso la frazione di Valnontey. Al km 1.5, oltrepassato un gruppo di case, imboccare un piccolo parcheggio a sinistra dietro il quale inizia una sterrata, a destra. Al termine di una rampetta, dirigersi a sinistra e proseguire su questa strada per circa 1.3 km fino al pianoro di Sylvenoire (prendere a destra all'unico bivio che si incontra), riconoscibile per la presenza di un bar e un campo sportivo. Proseguire in piano per circa un chilometro, tralasciare la deviazione a sinistra in discesa e proseguire diritto, entrando nel bosco. Seguire il divertente single track, proseguendo sempre in discesa e verso il ponte di Champlong, raggiungibile attraversando i prati soprastanti. Attraversare il ponte e svoltare a destra: percorrendo un breve tratto della provinciale, dirigersi verso Lillaz in leggera salita. Poco prima di entrare nel paese, individuare sulla sinistra una deviazione in salita con le indicazioni per il Colle e il rifugio Sogno (km 5.3). Proseguire in salita, seguendo i tornanti, fino a superare lo sperone delle cascate, da cui si affronta una breve discesa fino al villaggio di Goilles. Proseguire sempre in salita, in direzione del Rifugio Sogno, raggiungendo dapprima la chiesetta del Cret (km 10.6) e quindi l'Alpe Tsavanis (km 13.6). La strada prosegue ancora in salita fino a spianare e raggiungere un bivio (km 15.0), dove occorre prendere a sinistra, attraversando il ponte. Seguire la strada in salita, fino a pervenire a un bivio (km 17.5), da dove diparte un sentiero a sinistra che occorre imboccare. Il sentiero nella prima parte è difficilmente ciclabile, ma non ancora impossibile. Si raggiunge quindi un breve pianoro erboso da cui parte il traverso per il colle, assolutamente impossibile da fare in sella. Dopo circa 1.5 km di portage e 200 mt di dislivello si giunge al colle (km 19.4).
Dal colle, dopo una meritata sosta, seguire l'unica traccia in discesa che si affaccia sul vallone del Grauson. Senza possibilità di errore, il sentiero scende nel bellissimo vallone, lambendo due bellissimi laghi. Continuare a seguire le indicazioni per Gimillan, passando per Grauson (km 25.6), oltre il quale il sentiero si fa leggermente piu' tecnico. Dopo aver attraversato il fiume, inizia un breve tratto di salita, e quindi, al bivio, tenersi sulla destra, raggiungendo in breve l'abitato di Gimillan. Seguire i tornati della provinciale per il rientro a Cogne (km 35).


NOTA: Esistono alcune varianti per completare la discesa in modo degno, impreziosendo cosi' questo giro gia' di per se' molto appagante e completo.
Variante 1: questa variante permette di evitare gran parte dell'asfalto nella discesa da Gimillan a Cogne. Poco prima di arrivare a Gimillan, al bivio del sentiero che si incontra al km 28 circa svoltare a sinistra in discesa e seguire il sentiero, a tratti un po' ostico, fino a sbucare, dopo evidente tornante a destra, nei pressi di Montroz. Seguire quindi la strada a destra, sbucando sulla regionale che scende da Gimillan. Svoltare a sinistra in discesa, affrontare il primo tornante e dopo circa 300 mt svoltare nettamente a sinistra sempre su asfalto. Alla prima curva a sinistra individuare una stradina che diparte sulla destra, che non e' altro che un taglio e che riporta sulla strada sottostante. Percorrerla sempre in discesa individuando un altro taglio poco oltre la curva: imboccandolo si arriva su uno spiazzo da cui parte una scalinata affronatbile in bici che riporta sulla rotonda del capoluogo sottostante. Ancora qualche centianaio di metri attraversando il paese e si giunge alle auto [Traccia GPS]
Variante 2: variante veloce e superflow che fa evitare totalmente l'asfalto per scendere al capoluogo. Giunti a Gimillan, dirigersi verso l'Hotel Belvedere, in prossimita' del grande traliccio delle telecomunicazioni. Oltrepassare l'albergo e imboccare la stradina che diparte a sinistra e che con un velocissimo traverso in discesa porta a ridosso di Epinel. Dopo poco meno di 3 km di discesa, svoltare nettamente a sinistra seguendo la poderale che riporta sulla regionale nei pressi di un distributore. Seguire quindi la strada che in breve riporta al punto di partenza [Traccia GPS]
Variante 3: alternativa un po' piu' impegnativa, sia fisicamente che tecnicamente, in quanto incrementa il dislivello di circa 150 mt e allunga il giro di circa 5 km. Giunti a Gimillan, tenersi nella parte alta del paese, attraversando un ponticello. Al bivio successivo tenere la destra e poco oltre la sinistra. Percorsi circa 400 metri dal ponte individuare una debole traccia sulla destra con indicazioni per il sentiero 3A (passo Garin) e imboccarla. Il sentiero e' ripido e costringe a spingere la bici per poche centinaia di metri, trasformandosi poco oltre in un piacevole traverso a saliscendi tutto pedalabile. Percorrerlo per circa 3 km, tralasciando una invitante deviazione per Epinel (sentiero 2D), fino a giungere a un evidente bivio. Evitare evidentemente la salita al passo Garin, e svoltare decisamente a sinistra verso Epinel. La discesa e' veloce ma con numerosi tornanti su ottimo fondo. Al bivio sottostante tenere sempre le indicazioni per Epinel sbucando su ampia carareccia. Svoltare a sinistra e poco oltre imboccare sempre a sinistra la poderale per Cogne. Seguirla fino a una torre semidiroccata, da dove parte un divertente sentiero che riporta sulla strada regionale e in breve al punto di partenza [Traccia GPS].


Ultimo aggiornamento: 13.09.2016


 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna